Notizia, Rassegna Stampa

Video, il vero vincitore per viewability in Italia

Ott 11, 2018

L’ultimo report sulla Media Quality di Integral Ad Science fornisce punti di riferimento su Viewability, Brand Safety, Ad Fraud e pubblicità in formati display, video, mobile web e in applicazioni mobile in Italia.

Integral Ad Science (IAS), la società globale di dati e tecnologie che assiste il settore pubblicitario per far crescere in modo efficace i brand leader a livello mondiale, ha pubblicato il suo ultimo report sulla Media Quality per il mercato italiano.

La base dati su cui tale benchmark è stato costituito ha preso in considerazione oltre 500 miliardi di annunci pubblicitari di campagne nazionali ed internazionali pubblicati tra il 1 gennaio e il 30 giugno 2018.

Il report rivela che, anche se in aumento, meno della metà degli annunci in formato Desktop Display soddisfa gli standard minimi di Viewability*. Con un aumento di 9,7%, la Viewability su desktop display è passata dal 43,2% nella seconda metà del 2017 al 47,4% nella prima parte del 2018.

Per la prima volta, il nuovo report evidenzia i livelli di Viewability nei formati video e mobile. La Viewability per gli annunci video su desktop raggiunge il 68,8% e il 77,9% per dispositivi mobile web. D’altra parte, solo il 46,9% degli annunci display sulle applicazioni mobili viene considerato ‘in-view’.

Elisa Lupo, Director di IAS in Italia, ha dichiarato: “capire le differenze tra i dispositivi è essenziale per aiutare gli inserzionisti ad attrarre il loro pubblico. Questo report evidenzia un progresso significativo e positivo per il settore della pubblicità digitale, con una percentuale più elevata di annunci che superano gli standard di Viewability.”

I livelli di Brand Safety, inoltre, sono migliorati nella prima metà del 2018. Il numero di annunci pubblicati su pagine che potrebbero danneggiare l’immagine e la reputazione dei brand è diminuito del 35% (dal 4,3% nel 2017 al 2,8% quest’anno).

Il report mostra anche una riduzione di Ad Fraud in Italia del 12,3% – dal 0,9% alla fine del 2017 fino al 0,8% all’inizio del 2018. Questi dati sono rappresentativi per le campagne ottimizzate contro le frodi (campagne che impiegano tecnologie o strategie di prevenzione delle frodi pubblicitarie).

Elisa aggiunge: “guardando al futuro, dobbiamo essere più consapevoli di non concentrarci su un solo fattore della Media Quality. Dobbiamo avere una visione più olistica dei media e l’impatto che hanno.”

Il report completo può essere scaricato qui.

* In base agli standard di Viewability, un annuncio display su desktop o mobile viene considerato “in-view” se almeno il 50% dei pixel è visualizzato sullo schermo per almeno un secondo. Un annuncio video è considerato “in-view” se viene riprodotto mentre almeno il 50% dell’immagine è sullo schermo per un minimo di due secondi consecutivi.

Press Contact

Se sei un membro della stampa e sei interessato a parlare di noi, sei pregato di contattare